Liste d'attesa

Per le prestazioni con il Servizio Sanitario Nazionale, la Casa di Cura Aurelia, risponde a quanto previsto dalla normativa di legge.

La Regione Lazio prevede attualmente le seguenti classi di ricovero:

  • Classe A: Ricovero entro 30 giorni per i casi clinici che potenzialmente possono aggravarsi rapidamente al punto da diventare emergenti o, comunque da recare grave pregiudizio alla prognosi;
  • Classe B: Ricovero entro 60 giorni per i casi clinici che presentano intenso dolore, o gravi disfunzioni, o grave disabilità, ma che non manifestano la tendenza ad aggravarsi rapidamente al punto da diventare emergenti, né possono per l’attesa ricevere grave pregiudizio alla prognosi;
  • Classe C: Ricovero entro 180 giorni per i casi clinici che presentano minimo dolore, disfunzione o disabilità e non manifestano tendenza ad aggravarsi, né possono per l’attesa ricevere grave pregiudizio alla prognosi;
  • Classe D: Ricovero senza attesa massima definita per i casi clinici che non causano alcun dolore, disfunzione o disabilità. Questi casi devono comunque essere effettuati almeno entro 12 mesi.

L’inserimento in lista d’attesa avviene al momento della espressione del bisogno di ricovero in elezione. È diritto di ogni assistito conoscere la propria posizione in lista d’attesa. Unico responsabile dell’inserimento del paziente in lista d’attesa è il medico al momento della visita ambulatoriale. Responsabile della corretta tenuta e gestione del registro di prenotazione è l’Accettazione Amministrativa sotto la supervisione della Direzione Sanitaria e della Direzione Amministrativa. Qualsiasi comunicazione avviene preferenzialmente per via telefonica, l’utente dovrà, pertanto, essere rintracciabile al numero di telefono registrato in anagrafica.

Qualora il paziente non rispondesse alla convocazione telefonica, per tre giorni di seguito, si procederà con la chiamata del paziente successivo.

Se vi è impossibilità, da parte del paziente (documentazione formale del rinvio), al ricovero, questo può essere posticipato in base alle necessità dell’assistito.

Se il paziente rifiuta il ricovero, perde il diritto alla prenotazione.




Indietro